Copertina del libro "Il quartetto Razumovsky"

Studio

Voci

Descrizione & link

In un’altra vita, poco piú che ragazzi, i membri del quartetto Razumovsky avevano avuto l’onore di esibirsi davanti al Führer. Adesso, dopo piú di trent’anni di silenzio, si riuniscono per suonare Beethoven in una piccola città del Montana. Ma a pochi giorni dal concerto il primo violino muore per un colpo di pistola: chi l’ha ucciso, e per nascondere cosa? I movimenti perfetti della musica classica, il fantasma tenace del nazismo, l’eco di uno sparo che riporta a galla vecchi segreti. Con questo romanzo magnetico, che suona come un congedo, Paolo Maurensig è tornato per l’ultima volta sui temi che l’hanno consacrato alla grande letteratura con La variante di Lüneburg e Canone inverso, ponendoci la domanda piú spaventosa di tutte: con quale passo ci avviciniamo alla fine?

Committente: Story Farm SAS
Cosa abbiamo fatto: Recording + Post Production Audio